Crisi di Governo: i mezzi vincitori della partita tra Renzi e Conte. L'Italia l'unica vera sconfitta

2' di lettura 20/01/2021 - ll premier Conte è un vincitore "incompiuto": ha sì ricevuto la fiducia ma si ritrova adesso con una maggioranza infiacchita; Renzi, rischia l'abbandono di parlamentari da Italia Viva; il Pd teme la concorrenza di un partito di Conte e Salvini non è così sicuro di puntare tutto su nuove elezioni.

Questa crisi di governo in tempo di covid19 è stata (e lo sarà ancora), una sorta di gioco strategico da tavolo, ricco di mosse, contromosse e colpi di scena. Dopo il voto del Senato che ha registrato quota-156 per il governo, l'impressione comune è che un vero vincitore non ci sia.

Tutti i protagonisti escono almeno con un rammarico dalla contesa: Renzi ha perso la sua scommessa; Conte ne esce con una mezza vittoria raccogliticcia (e ora non ha un contingente sufficiente per vincere tutte le prossime "battaglie"); Zingaretti, la colonna portante del governo, ha un futuro colmo di pesanti incertezze; M5S, con l'unico ancoraggio del premier, offuscati, senza un vero leader, senza un vero ruolo, costretti a cercare la stampella dei Responsabili e a tirare sospiri di sollievo grazie alle "diserzioni" di Forza Italia; Matteo Salvini, il leader del centro-destra, frastornato (e appoggiato dalla prode Giorgia Meloni), chiede al Presidente Mattarella di andare a nuove elezioni ma, all’interno della Lega, molti sono i favorevoli a portare avanti la legislatura; i forzisti, che hanno assistito impotenti alla fuga di due senatori di Forza Italia. Due voti in meno per l’opposizione.

Come recita l'incipit di una famosa frase pronunciata dalla mitologica Medea nell'omonima tragedia di Seneca: "Cui prodest?" A chi giova tutto questo? La risposta in una saggia locuzione latina: "A communi observantia non est recedendum" , non ci si deve allontanare dall'opinione comune per afferrare che, nelle complesse strategie politiche, spesso, chi ci rimette, è proprio il Belpaese.






Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2021 alle 11:55 sul giornale del 21 gennaio 2021 - 299 letture

In questo articolo si parla di politica, roma, redazione, lazio, articolo, Antonello Staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bKgU





logoEV